Nei dintorni - B&B Il Ritrovo delle Volpi

Vai ai contenuti

Menu principale:

AGEROLA E DINTORNI
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::::::

Agerola è la terra degli Dei. A 600 m dal livello del mare si presenta come il balcone sulla famosa Costiera Amalfitana, dove è facile perdersi nel sodalizio naturale del blu profondo del mare e del celeste sconfinato del cielo, dove la lentezza dei battiti del tempo e la dimensione surreale del luogo infondono divine sensazioni nell’animo dei fortunati visitatori.
Perla incastonata nella catena montuosa dei Monti Lattari, Agerola è attraversata da un cordone di 60 km di lussureggianti sentieri, tra cui il famoso Sentiero degli Dei, da cui si aprono scorci di paesaggio mozzafiato particolarmente diversificati, alternando profondi valloni incisi dai torrenti millenari con le alte pareti rocciose da scalare fino a 1400m, e boschi sterminati di castagno, eremi medievali inaccessibili e affacci a strapiombo sul mare della Costiera Amalfitana, con lo sguardo che si perde tra Punta Licosa e le isole di Capri e Ischia, e la possibilità di raggiungerne le acque nei pressi di Amalfi, Conca, Furore, Praiano e Positano. Bella a vedersi ma soprattutto ricca di tradizioni gastronomiche, della bontà di un paniere di prodotti tipici unico per genuinità, gusto e qualità: fior di latte, provola affumicata, Provolone del Monaco dop; salame e pancetta; pane biscottato e tarallo di Agerola; castagne e noci; pera pennata e mela limoncella. Agerola è garanzia di autenticità, naturalezza e bellezza. Un’eccellenza che si manifesta nel racconto di un posto magico, nell’emozione di chi riesce a portare lo sguardo fino all’orizzonte o di chi si lascia inebriare dall’estasi di un prodotto fatto con il fresco del latte spumoso e il profumo del grano croccante.
Agerola è una città aperta e accogliente. E’ l’abbraccio della mamma per quanti mostrano la fanciullesca curiosità di conoscerla, apprezzarla ed amarla.

Amalfi, l’antica Repubblica Marinara
vi accoglie con il suo fascino immutato nel tempo, un paesaggio inalterato nei cui edifici restano impresse le gloriose memorie dell’Antica Repubblica Marinara. Ogni quattro anno la sua storia è rivissuta con la Regata Storica, che ha luogo a turno in ciascuna delle antiche Repubbliche Marinare; il Capodanno Bizantino è una manifestazione in abiti d’epoca che ripropone i fasti dell’Antico Ducato; bellissimi sono i festeggiamenti estivi in onore del Santo Patrono, Sant’Andrea. Le memorie storiche di Amalfi sono custodite presso il Museo del Ducato Amalfitano negli antichi arsenali medievali, nel Duomo e negli adiacenti Museo Diocesano e Chiostro del Paradiso, nel Museo della carta amalfitana presso un’antica cartiera restaurata. Straordinarie le sue spiagge baciate dal sole che regalano scorci mozzafiato.

Ravello, ricca cittadina su un’amena collina
Ha vissuto i suoi splendori durante la Repubblica Marinara Amalfitana e conserva inalterati i suoi tesori medievali, artistici e culturali nel Duomo e nel museo adiacente, nelle sue meravigliose ville, dagli incantevoli giardini che hanno affascinato anche Wagner, tanto da essere stati ispirazione per il giardino del “Parsifal”. Ogni anno ospita il festival di Musica Classica presso i giardini della Villa Rufolo e nell’“Auditorium Oscar Niemeyer”dove al termine, ha luogo la stagione cinematografica.

Sorrento
Sin dai tempi del Gran Tour rimane una meta di vacanza privilegiata dai turisti stranieri. Splendida la vista, deliziata dalla limpidezza delle acque cristalline e dalla varietà di colori che vivacizzano la costa frastagliata. Sorrento è non solo mare, spiagge e natura ma anche tanta arte e cultura. Una visita da non perdere è presso Musei di Correale e della Tarsia Lignea, il Vallone dei Mulini, i Ruderi della Regina Giovanna e la Villa Comunale.




Pompei, Ercolano e Vesuvio
La terribile eruzione del Vesuvio nel 79 D.C. ha immortalato gli ultimi momenti di vita degli abitanti di Stabia, Pompei ed Ercolano. Diverse sono le ville di campagna ritrovate in seguito a fortuiti scavi, come la bellissima Villa di Boscoreale, il sito di Moregine, la Villa di Poppea a Oplontis. Le passeggiate tra gli scavi archeologici sono un vero e proprio tuffo nel passato e un’esperienza imperdibile!



 
Copyright 2016. All rights reserved - B&B Il Ritrovo delle Volpi - Cell: 3664699269
Torna ai contenuti | Torna al menu